Dal 27 gennaio al 20 marzo il Museo ospiterà la mostra 1938-1945. La persecuzione degli ebrei in Italia, a cura del CDEC, di Milano.
Tra il 1933 e il 1945, in gran parte d’Europa gli ebrei vennero colpiti da una persecuzione durissima, culminata in eccidi di massa e in uccisioni nelle camere a gas. Alle vittime vennero dapprima negati quasi tutti i diritti civili e poi il diritto stesso alla vita.
In Italia la persecuzione si sviluppò nelle due fasi del 1938-1943, con le leggi antiebraiche emanate dal governo fascista del Regno d’Italia, e del 1943-1945, con gli arresti e le deportazioni decisi e attuati dalla Repubblica sociale italiana e dall’occupante tedesco.
Questa Mostra racconta, attraverso i documenti dell’epoca, la persecuzione avvenuta in Italia, mettendo in luce sia la storia complessiva, sia le vicissitudini dei singoli.
E’ una Mostra da visitare e da studiare per conoscere, per comprendere, per conservare memoria delle vittime.

 

Orario:

 dal 27 gennaio al 20 marzo

Domenica 10.30-12.30; 15.00-17.00

Prenotazioni per gruppi, tutti i giorni eccetto il sabato

ingresso libero.